Il Progetto

EnerSHIFT è un progetto volto alla riqualificazione energetica degli edifici ERP (Edilizia Residenziale Pubblica) della Liguria attraverso la promozione e l’applicazione di modelli di finanziamento innovativi. In linea con il Piano Energetico Ambientale Regionale EnerSHIFT opera per diminuire il consumo di energia, migliorare la qualità di vita degli inquilini e rilanciare l’economia locale. A questo scopo verrà bandita una gara pubblica riservata alle ESCo (Energy Service Company) a seguito della quale verranno stipulati dei contratti di rendimento energetico (EPC).

Cos’è Enershift

È un progetto di riqualificazione energetica finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma quadro per la ricerca e l’innovazione “Horizon 2020”.

Grazie a EnerSHIFT sarà possibile riqualificare 44 edifici di edilizia residenziale pubblica della Liguria attraverso meccanismi di finanziamento innovativi. A questo scopo verranno attivati dei contratti di rendimento energetico (“EPC”), che prevedono che gli investimenti fatti dal soggetto attuatore dei lavori (solitamente una ESCo – Energy Service Company) vengano compensati con parte del risparmio energetico ottenuto.

Perché

In Europa gli edifici sono i maggiori utilizzatori di energia, responsabili del 38% delle emissioni totali di CO2. Per raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica dell’Unione Europea e ridurre i consumi, le risorse pubbliche non sono sufficienti: per poter incrementare il tasso di rinnovamento del patrimonio edilizio è necessario coinvolgere capitale privato e offrire servizi energetici avanzati.

Chi è coinvolto nel progetto

Il progetto coinvolge la Regione Liguria, nel ruolo di coordinatore, l’Agenzia Regionale Ligure Infrastrutture Recupero Energia – I.R.E: Spa Divisione Energia, le Agenzie Regionali Territoriali per l’Edilizia (ARTE) di Genova, La Spezia, Savona e Imperia, e le Organizzazioni sindacali SUNIA, SICET e UNIAT, che partecipano in rappresentanza e a tutela degli interessi degli assegnatari.

La Regione Liguria riceve anche il supporto esterno di ANCE, ASSOESCO, CNA, FEDERCASA e FILSE.

A questi attori si aggiungono le 3500 famiglie che abitano negli edifici da riqualificare: oltre a beneficiare di un risparmio sui consumi e di migliori condizioni abitative, gli inquilini sono coinvolti in attività informative e formative.

Obiettivi

  • Diminuire le emissioni di CO2
  • Riqualificare energeticamente 44 edifici di edilizia residenziale pubblica gestiti dalle 4 Agenzie Regionali Territoriali per l’Edilizia liguri
  • Creare nuovi modelli di business e finanziamento per progetti gestiti da ESCo
  • Sviluppare soluzioni innovative a beneficio di più attori, in particolare utenti, proprietari di edifici ed ESCo (approccio “triple-win”)

Tipologie di intervento

  • Isolamento termico dei muri perimetrali e dei tetti
  • Sostituzione degli infissi esterni
  • Sostituzione delle centrali termiche, in combinazione all’installazione di pannelli solari termici
  • Isolamento della rete di distribuzione
  • Installazione di valvole termostatiche e sistemi di contabilizzazione del calore

Vantaggi

I benefici del progetto non si limitano al settore energetico. Coinvolgere attori differenti vuol dire creare tante opportunità in diversi ambiti:

  • Finanziari: progettazione e lavori di riqualificazione energetica a costo zero
  • Ambientali: risparmio energetico, minor consumo di risorse e minori emissioni inquinanti nell’aria
  • Sociali: coinvolgimento e sensibilizzazione dell’utenza attraverso i Sindacati degli inquilini, migliori condizioni abitative
  • Dell’innovazione: schemi di finanziamento innovativi e sviluppo di contratti con approccio triple-win
  • Occupazionali: incremento dell’occupazione e dell’imprenditorialità nel settore edilizio

Enershift in cifre


Info e Contatti


Giuseppe Sorgente

+39.010.548.5043

[email protected].it

[email protected]

 

Iscriviti alla newsletter